riso spagnolo per paella
Blog

La fideuà: eccellenza della gastronomia valenciana

Valencia vanta un lungo e ricco elenco di specialità gastronomiche uniche e inimitabili. Dal famoso riso spagnolo per paella, il Riso Bomba, alla coltivazione della chufa, passando dalla fideuà, fino ad arrivare a All i Pebre, o alla salsa Ajoaceite. Ogni piatto è cucinato utilizzando ingredienti tipici locali e a ciascuna pietanza è legata storia e tradizione. Non basterebbe un blog intero per riuscire a scoprire e a conoscere tutte le specialità della cucina valenciana. Forse la cosa migliore da fare è quella di andare direttamente in Spagna a scoprirle in prima persona. La dove non fosse possibile, vogliamo contribuire a diffondere questa conoscenza in Italia, per mangiare in modo più consapevole e soprattutto variegato. Oggi infatti vogliamo presentarvi la Fideuà, piatto tipico valenciano dalla storia divertente e dal gusto speciale.

Riso spagnolo per paella: Il Riso Bomba

Lo conosciamo molto bene perché è l’ingrediente base per cucinare la tradizionale paella valenciana. Coltivato nella campagna ai confini della città di Valencia, al Riso Bomba è stato riconosciuto il prestigioso marchio della Denominazione d’Arroz de Valencia. Le sue proprietà organolettiche e i principi nutritivi sono conosciuti e apprezzati in tutto il mondo. Semplicemente fantastico per cucinare la paella, non può essere sostituito da nessun altro cereale e si conferma, come sempre, il riso spagnolo per paella d’eccellenza.

Fideuà: il piatto dello spaghetto corto

Si tratta di un piatto tipico della costa Levante. Il suo ingrediente principale è il “fideo”. Nome che potrebbe essere tradotto come “spaghetto corto”. Esistono diverse varianti della fideuà, di carne e di verdure ad esempio. La più gradita però rimane sempre quella con i frutti di mare, cucinata con brodo di pesce. Simpatica caratteristica di questo piatto è quella di poter essere preparato nella paella, cioè la padella tipica nel quale è cucinato anche il riso spagnolo per paella. Per questo motivo la fideuà è definita la paella sin arroz.

 

riso spagnolo per paella

Fideo: spaghetto corto

protagonista indiscusso della fideuà, il fideo è il tipico spaghetto corto prodotto con farine di grano duro ed acqua. Ne esistono delle varianti realizzate con grano saraceno o fecola, tutto dipende dalla zona di produzione. Allungati e di sezione tonda (assomiglia moltissimo allo spaghetto italiano), ha lunghezza variabile, da 1 cm a due cm.

Anche di formati ne esistono molti:

  1. fino
  2. gordo
  3. con agujero

La differenza riguarda lo spessore della pasta, rispettivamente “fino”, “grosso” o “forato” (simile al bucatino italiano).
Lo spessore della pasta è indicato da una diversa numerazione che va da zero, per indicare il più sottile, fino massimo al numero quattro, più grosso e forato.

riso spagnolo per paellaFideuà: la curiosa storia della sua nascita

Valencia è considerata la culla dell’originale ricetta della paella. A differenza dell’Italia, dove è forte la cultura per la pasta, in Spagna e in particolare a Valencia, quella del riso è indubbiamente più radicata. La fideuà nasce dall’astuzia di un cuoco, che si trovò a dover risolvere un problema nel quale si era accidentalmente imbattuto.

La storia ha inizio a Gandia, un città di mare a circa 60 km da Valencia. Il periodo è quello dei primi anni del ‘900. All’ora di pranzo a Gandia era consuetudine uscire a pesca. Prima della solita uscita, il cuoco dell’imbarcazione “Santa Isabel” decise di preparare una paella ai frutti di mare per i propri colleghi.

Convinto nell’intento, iniziò quindi a cucinare il piatto tipico locale. Preparò scampi e gamberi, brodo di pesce, pomodoro tagliato a cubetti piccoli da soffriggere nell’olio di oliva, aglio, cipolla e paprika. Tutto sembrava filare liscio, fino a quando non si accorse di non avere a disposizione proprio il riso spagnolo per paella.

Aveva però la dispensa piena di spaghetti e volle quindi ovviare alla mancanza spezzando e versando gli spaghetti nel brodo di pesce. Fece poi asciugare come vuole la tradizionale paella valenciana e servì ai compagni. I compagni gradirono largamente questa variante prelibata. Il piatto era molto saporito e gustoso e fecero volentieri a meno del riso bomba.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *